Pubblicazioni



L'adozione internazionale


Cap. 11  in Genitori si diventa, seconda edizione, ed Franco Angeli dicembre 2015
 
 

La specificità dei bambini adottati internazionalmente


Articolo pubblicato in Adozione e dintorni, novembre 2014
 
 

Con il senno del post: appunti per genitori adottivi sufficientemente buoni

Articolo pubblicato in Adozione e dintorni, gennaio 2014
Il punto di vista delle famiglie I percorsi dell’adozione internazionale: il punto di vista delle famiglie.

La prima indagine conoscitiva sulle famiglie adottive, vere protagoniste del percorso adottivo, per capire le difficoltà e gli ostacoli che si incontrano nelle varie fasi di questo complesso iter. Lo studio ha riguardato le coppie che hanno concluso l’adozione nell’anno 2008 con l’obiettivo di offrire un’analisi puntuale e un confronto costruttivo tra i diversi soggetti coinvolti.

Anno: 2010
Insieme a scuola Insieme a scuola. Buone pratiche per l’inserimento scolastico dei bambini adottati.

Il volume, frutto di una nuova ricerca, restituisce un'analisi puntuale del panorama nazionale dei percorsi di accoglienza e delle esperienze significative di integrazione, attraverso l'approfondimento di modelli concreti ed efficaci di intervento.
Gli attori coinvolti nei processi di integrazione scolastica potranno pertanto individuare e perfezionare strumenti sempre più adeguati per favorire in modo tempestivo il buon inserimento scolastico dei bambini adottati, in relazione dei loro bisogni specifici e di quelli delle loro famiglie.

Anno: 2010
verso la qualità del percorso adottivo Verso la qualità del percorso di adozione internazionale.

Il volume rappresenta il documento di sintesi di un gruppo di lavoro muldisciplinare costituito da esperti che ha cercato di individuare gli elementi considerati omogeneamente di qualità nelle diverse fasi del percorso adottivo.
Il presupposto di base che ha guidato il lavoro è il convincimento che ogni soggetto coinvolto nel percorso in un determinato territorio abbia una specifica idea di qualità, spesso implicita. La qualità, invece, se chiaramente esplicitata e definita, può diventare un linguaggio comune che può far dialogare soggetti diversi, in diverse situazioni territoriali. Lo sforzo, quindi, è andato nella direzione di porre al centro la famiglia adottiva nel suo complesso e di individuare quegli elementi omogeneamente ritenuti di qualità, che possono diventare il punto di riferimento e il linguaggio comune da utilizzare nel sistema dei servizi.

Anno: 2009
  Il sistema scolastico nella Repubblica Popolare Cinese.

L’articolo tenta di rispondere a molte delle domande che si possono presentare ai genitori ed agli insegnanti nel momento dell’incontro del bambino adottato all’estero e la scuola. Sono domande che riguardano il sistema scolastico del Paese di origine, il programma di studi seguito dal minore prima del suo arrivo in Italia, e le caratteristiche della lingua madre, che può essere simile o, al contrario, molto diversa dalla nostra.